Il Politecnico di Milano contro la giustizia linguistica

Il Senato accademico ha deciso: l’ateneo milanese farà ricorso contro la sentenza

Gli organi dirigenti del Politecnico di Milano non si fermano di fronte alla chiara sentenza del TAR, che aveva giudicato l’imposizione dell’inglese come illegittima e anticostituzionale, e presentano appello. Il Rettore, Prof. Azzone, resta quindi determinato a portare avanti una politica chiaramente discriminatoria e lesiva della libertà degli studenti e docenti.

L’Associazione Nitobe per la giustizia e la democrazia linguistica denuncia un atteggiamento arrogante perchè l’autonomia delle Università non può significare autonomia dalle leggi della Repubblica. Il Politecnico accetti la sentenza del TAR e rispristini la giustizia linguistica nell’insegnamento universitario smantellando la politica di anglificazione totale delle lauree magistrali. Il sapere deve essere accessibile a tutti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>